Scontro diretto all’Altamura: al Pergolo termina 3 a 2

Gara sotto controllo fino ad un quarto d’ora dal termine, poi il blackout che costa caro agli uomini di Sgobba

Seconda sconfitta stagionale in casa per il Martina Calcio, la prima da quando Sgobba siede sulla panchina biancazzurra. Un 3 a 2 finale che non rende merito ai padroni di casa, in vantaggio fino ad un quarto d’ora dalla fine. Con questo successo la Fortis capolista si porta a +8 sugli avversari battuti oggi.

LA GARA

Martina in campo col 3-5-2, con Cristofaro e Birtolo in avanti. Nell’Altamura il capocannoniere degli ospiti Quaresimale siede inizialmente in panchina.

Dopo nemmeno 50 secondi padroni di casa subito in vantaggio: su un calcio di punizione dalla trequarti, Birtolo spizzica di testa e Leggeri insacca alle spalle di tutti. 1 a 0.

I padroni di casa continuano a premere e due minuti dopo vanno vicini al raddoppio con Birtolo. Al 7’ Arcadio in area cerca ancora la punta martinese, ma Giannuzzi arriva prima. Il primo squillo dell’Altamura arriva all’ undicesimo con un tiro di Casale dal limite deviato in angolo da Costantino. Gli ospiti alzano il proprio baricentro andando a cercare spesso Abrescia e le sue sponde per i compagni. Il Martina si chiude e tenta di ripartire veloce. Al 21’ Cristofaro si libera bene in area e calcia di destro: Giannuzzi è attento.

Alla mezzora il pareggio della Fortis: cross di Casale e colpo di testa di Abrescia. 1 a 1. I pericoli maggiori per il Martina arrivano dai cross di Casale e Lanave: Costantino si salva in un paio di circostanze, riuscendo ad anticipare Abrescia e i suoi. Al 40’ il nuovo vantaggio del Martina Calcio: Valerio Cimino lancia Cristofaro in profondità, il suo cross è deviato goffamente da Dispoto che sorprende Giannuzzi con una parabola molto arcuata. 2 a 1. Biancoazzurri di nuovo pericolosi al 45’ con un tiro dalla lunga distanza di Arcadio, parato a terra dal numero 1 ospite.

Nella ripresa Maurelli tenta di dare nuova linfa al proprio attacco inserendo De Vito e Ardino al posto di Lanave e Clemente.

I ritmi sono più blandi rispetto al primo tempo e il Martina controlla agevolmente la situazione. All’ottavo tentativo da fuori di Greco, palla a lato. Due minuti dopo Costantino è attento sull’insidiosa punizione di Casale. Al 18’ gli risponde Fabiano Cimino, ma il suo tiro è troppo centrale. Nel giro di tre minuti la Fortis ribalta la situazione. Prima il gol di De Vito, colpevolmente lasciato solo su un calcio di punizione battuto da molto lontano; poi il piattone vincente di De Seta, sul calcio d’angolo battuto da Casale.

Sgobba tenta il tutto per tutto mandando in campo anche il nuovo acquisto Gjonaj, ma l’unico pericolo vero per la porta difesa da Giannuzzi e il calcio di punizione dal limite di De Tommaso deviato in angolo dalla barriera. Dopo cinque minuti di recupero l’arbitro decreta la fine. Fortis Altamura batte Martina Calcio per 3 a 2.

RETI: 1’ Leggeri; 29’ Abrescia, 40’ aut. Dispoto, 74’ De Vito, 77’ De Seta.

MARTINA CALCIO

Costantino, Cazzetta, Pascullo, Macaluso, Leggieri, Arcadio, Greco, V. Cimino, F. Cimino, Cristofaro, Birtolo. A disposizione: Perelli, Vinci, Gjonaj, Terrafifno, Camara, Fanigliulo. De TommasoAll. Sgobba

FORTIS ALTAMURA

Giannuzzi, Pennacchia, Partipilo, Ostaku, De Seta, Dispoto, Casale, Cannito, Abrescia, Lanave, Clemente, Vinciguerra, Ardino. A disposizione: Ferrugine, Castoro, De Vito, Quaresimale, Vinciguerra, Ardino. All. Maurelli

ARBITRO: Michele Lopez di Bari

ASSISTENTI: De Chirico e Acquafredda

AMMONITI: Cannito, Pascullo, Dispoto, De Seta, Macaluso, Gjonaj.