Under 18, la prima in casa contro il Massafra

Diramati i calendari dei campionati regionali Juniores, start ufficiale il 28 ottobre 

Nella giornata odierna la Lega ha diramato i calendari dei campionati regionali Juniores. Il Martina Calcio è stato inserito nel girone D, assieme ad altre 11 formazioni della provincia di Taranto. Saranno 22 in tutto le giornate da disputarsi: si parte sabato 28 ottobre in casa con il Massafra; chiusura prevista per il 17 marzo nuovamente in casa contro i Ragazzi Sprint Crispiano.

Il Martina Calcio tornerà quest’anno a partecipare ad un campionato giovanile grazie ad un team, quello Under 18, direttamente gestito dalla società biancazzurra. A guidare il gruppo ci sarà una bandiera del club martinese, mister Antonio D’Onghia. Queste le sue parole in seguito alla pubblicazione del calendario:

“Sabato finalmente inizia il campionato, dopo due mesi di preparazione. Abbiamo iniziato con anticipo perché la squadra è nata da zero e quindi ci serviva un po’ di tempo per conoscerci. L’obiettivo  e’ ottenere buoni risultati e, come ogni settore giovanile, quello di far crescere i ragazzi e farli migliorare il più possibile sperando di vederli fra qualche mese o l’anno prossimo in prima squadra. Questo è il primo passo per la formazione di un settore giovanile di qualità che una squadra e una città come Martina deve avere, e sono felice che la società mi abbia coinvolto in questo progetto . Per me è la prima volta che lavoro con i più giovani e devo dire che mi sto trovando molto bene e lo sto facendo con grande entusiasmo”.

La crescita dei ragazzi del settore giovanile è una priorità per il Martina Calcio e la costituzione di una formazione U18 è solo il primo passo di un percorso molto lungo. A capo del settore giovanile ci sarà il dirigente Giuseppe Romanelli. Ecco le sue parole:

“Con emozione ci apprestiamo ad iniziare una nuova avventura in un girone impegnativo;  daremo il massimo dell’impegno per onorare questo campionato. Vorrei fare i miei auguri  al mister D’Onghia, alla squadra e a tutto lo staff nella speranza di portare degnamente il nome della nostra città su ogni campo”.