copertina_vittoria_si

Il Martina torna in testa: uniti verso l’obiettivo

La vittoria ottenuta contro il Norba Conversano nell’ultima gara di campionato – incontro disputato a porte chiuse senza pubblico per volere del Prefetto della Prov. di Bari – ha permesso al Martina di riagganciare la vetta della classifica, approfittando del turno di riposo del Vigor Moles, portandosi così ad un punto di vantaggio.

Una gara ostica ha atteso gli uomini di Mister Gidiuli che, infatti, hanno chiuso la prima frazione di gioco con il risultato di 0-0. Nel secondo tempo la squadra è venuta fuori ancora più motivata e la doppietta di Sergio De Tommaso ha permesso di portare a casa il risultato: due vere prodezze dell’attaccante biancoazzurro, sempre più leader di un gruppo di giocatori uniti e desiderosi di conquistare l’obiettivo finale.

Al termine della gara è stato proprio l’attaccante a dichiarare: “Il Norba Conversano si è dimostrata una buona squadra. Noi siamo partiti con un po’ di nervosismo non riuscendo a trovare spazi, ma nel secondo tempo siamo stati obbligati a giocare palla a terra e così è andata. Dovevamo cogliere l’occasione di scavalcare il Mola e ce l’abbiamo fatta.  Non dobbiamo abbassare la guardia e dobbiamo dare sempre il massimo. Anche i miei gol rappresentano il coronamento di tutta la squadra che unita e coesa gioca per la vittoria. Le partite che mancano fino alla fine del campionato sono determinanti.”

Alla fine dell’incontro i giocatori si sono uniti festanti in un lungo abbraccio con i tifosi che, per rispetto del divieto imposto, sono rimasti per tutto il tempo della gara e anche al termine della stessa fuori dal campo di gioco, pur continuando ad incitare la squadra. Proprio in merito all’immancabile presenza dei supporters biancoazzurri il Presidente, Piero Lacarbonara, ha dichiarato: “È stata dura perché era una gara importante e giocarsi tutto in poche partite non è facile. Ed è stata una sofferenza senza pubblico. Il calcio non ha modo di esistere senza il pubblico. Ma averli sentiti cantare da fuori ci ha toccato il cuore. E anche per questo dobbiamo continuare a fare il massimo per il proseguo. Anche noi della dirigenza siamo tifosi e ci impegniamo ogni giorno per continuare a far battere i cuori. I tifosi vogliono bene alla squadra, nei loro cuori battono i nostri colori. Noi siamo un’unica cosa, tifosi e società e sempre più uniti andiamo avanti. Il Martina deve tornare dove merita.”