Infrasettimanale a Massafra. Mister Gidiuli soddisfatto

Amichevole per l’Asd Martina Calcio 1947 che, a Massafra, ha affrontato la formazione locale militante nel Campionato di Promozione. 0 – 3 il risultato finale con marcatori Birtolo (doppietta) e Rito.

La partita odierna è servita da test per la squadra allenata da Mister Gidiuli in vista della prossima gara di campionato, primo match casalingo, e utile per dimenticare velocemente l’esordio in campionato.

Sul comunale di Massafra ha dominato l’incontro la compagine biancoazzurra che, sullo scadere del primo tempo, si è portata in vantaggio con una triangolazione al limite dell’area De Tommaso – Rito, conclusa con gol di Birtolo. Il secondo gol è arrivato poco dopo l’inizio del secondo tempo con tocco sotto di Rito sul portiere in uscita. Il definitivo 0-3 è arrivato sempre ad opera di Birtolo che con un diagonale preciso, da destra a sinistra, ha infilato il portiere in uscita.

Si percepisce una grande voglia di riscatto da parte di tutta la squadra. E anche da parte di Mister Gidiuli che ha dichiarato: “Oggi è stato un buon test e colgo l’occasione per ringraziare dell’ospitalità ricevuta l’Asd Massafra nella persona del Presidente Sergio Bruno. Abbiamo provato qualche nuovo modulo di gioco anche per inserire il nuovo acquisto Sergio De Tommaso. Alla fine della gara posso ritenermi soddisfatto non tanto per la vittoria in se, ma per come i ragazzi hanno approcciato alla gara.”

Domenica 2 ottobre sul Campo Pergolo di Martina Franca la squadra dovrà affrontare i Ragazzi Sprint Crispiano. In merito il tecnico ha aggiunto: “La partita di oggi serviva proprio per affrontare nella maniera giusta la gara di domenica prossima. La squadra ha fatto molto bene oggi, con lo spirito giusto. Speriamo che la partita di Ginosa sia stata solo un incidente di percorso dovuto al fatto che, trattandosi della prima partita, i ragazzi hanno sentito molto il peso e la pressione dell’esordio. Da qui in avanti li dobbiamo considerare tutti scontri diretti se vogliamo arrivare al traguardo che ci siamo prefissati. Concludo con un appello ai tifosi: so che il Pergolo non è in città ma in questo momento abbiamo bisogno di tutti loro, perché ci devono stare vicino, necessitiamo del loro calore e del loro affetto.”